Benvenuti nel mondo degli account. Abbiamo preparato il nostro sito web per provare a farne la migliore selezione di guide di aiuto passo dopo passo che si possa trovare su internet. Qui troverete come risolvere i problemi di gestione dei vostri conti presso i principali provider di servizi della rete.

Probabilmente avete sentito la parola “account” un migliaio di volte ed è più che probabile che abbiate già uno o più account, perché ci sono molti servizi che attualmente generano account utente, quasi a nostra insaputa. Ma, in realtà, ti interroghi sul significato di ” account “. Non preoccupatevi, siete nel posto giusto al momento giusto, quindi sedetevi e scoprite tutto quello che c’è da sapere sugli account internet e su come gestirli.

Che Cos’è un Account

Se siete qui, potreste non essere ancora familiarizzati con il termine ” account “. Vi spieghiamo il meglio che sappiamo, cosa significa un account e a cosa serve. Nelle nostre sezioni interne, troverete guide dettagliate su come creare diversi account per i principali servizi che potete trovare in rete.

Account significato: In informatica, il termine “conto” si riferisce al profilo di una persona. Questo profilo viene utilizzato per diverse fini, a seconda dello scopo del servizio in cui viene creato. Ad esempio, un account di posta elettronica viene utilizzato per gestire la corrispondenza via e-mail. Un account in un social network servirà per interagire con gli altri utenti di quel network.

Account è un termine che deriva dall’inglese e che in termini generali significa conto personale. Al giorno d’oggi, le aziende e soprattutto quelle che forniscono qualche tipo di servizio su Internet, hanno bisogno di identificare gli utenti. Questa è l’origine dei conti in Internet, la necessità dei fornitori di servizi di sapere con chi hanno relazioni in ogni momento.

Immaginate per un momento che una banca non sappia chi gestisce una carta o un conto bancario online. Questo è qualcosa che, a priori, non può accadere, e quindi, per poter effettuare operazioni su Internet, sia che si tratti di una banca o di qualsiasi altro servizio, è necessario identificarsi.

Facciamo un altro esempio, che ne dite di dare accesso alla vostra cassetta postale personale, alla cassetta postale di casa, a chiunque? Cosa potrebbe succedere? Sicuramente senza fare troppi sforzi possiamo immaginare la catastrofe naturale che otterremmo con questo. Sarebbe lo stesso se qualsiasi utente avesse accesso ad un account di posta elettronica che non gli appartiene, e quindi anche nella posta è necessario identificarsi.

E potremmo continuare così con qualsiasi altro servizio internet, abbonamenti a riviste, giornali, negozi online, blog, account di posta elettronica, video streaming, podcast, sistemi di pagamento, ecc. In tutti questi servizi è necessario che ci identifichiamo per garantire almeno quanto segue

  • L’identità della persona che gestisce il conto
  • Garantire la riservatezza dei dati e delle azioni intraprese da tale persona
  • Ottenere un servizio personalizzato adattato alle preferenze dell’utente e al livello del conto
  • Impedire l’accesso non autorizzato da parte di estranei

A Cosa Serve un Account?

In generale, sapete cos’è un conto e quanto è importante, ma… è buono per qualcos’altro? Beh, in realtà, va bene per qualcosa di più. Questo perché approfittando dell’identificazione, i servizi, permettono diversi livelli di personalizzazione.

Un altro esempio. Pensate a un utente che non accetta bene la luce intensa nei suoi occhi (cosa che accade più di quanto pensiamo), beh, in questo caso l’utente può scegliere di utilizzare un account di posta elettronica o qualsiasi altro servizio con un aspetto personalizzato in toni scuri, che puniscono meno il suo sistema di visione.

Ogni volta che questo utente accede al suo account utente, il sistema gli offrirà un look adattato alle sue impostazioni personali. E questo può essere estrapolato, non solo all’aspetto, ma anche al livello di configurazione e organizzazione delle cartelle, delle icone e di qualsiasi elemento che può far parte del servizio può essere personalizzato per ogni account utente.

Inoltre, se un utente condivide un computer con altri utenti, ciò consente a ciascuno di essi di ricevere le informazioni secondo le proprie preferenze e gusti personali.

Come Funziona un Account

Attualmente, gli account creati nei siti online hanno alcune peculiarità che possono essere alquanto complesse per gli utenti non abituati. Ad esempio, è comune che coloro che forniscono servizi di messaggistica o servizi di posta o social network, sono grandi aziende di Internet. In questi casi, è possibile che lo stesso conto possa essere utilizzato per servizi diversi e questo può essere un po’ complicato all’inizio.

Per cominciare, dovresti pensare ad un account come ad un profilo che ti identifica e che permetterà ad altri utenti di fare lo stesso. A seconda di dove si crea il proprio account, il profilo può essere più o meno fedele.

Ad esempio, se avete intenzione di creare un account di posta elettronica per gestire le vostre e-mail, è preferibile che i vostri nomi identificativi siano fedeli, in modo da poter corrispondere ai vostri messaggi con la vostra inconfondibile identità. Al contrario, se il vostro profilo si trova in un social network come Twitter, potreste preferire identificarvi con uno pseudonimo per interagire in modo più divertente con gli altri utenti.

Per poter usufruire di un account, devono avvenire due fasi.

  • La prima fase è la creazione del conto e questa fase avrà luogo una sola volta. Definisce i dati personali della persona, i dati reali (che saranno conservati dall’azienda) e i dati pubblici (che possono essere più o meno fedeli e scelti dagli utenti).
  • La seconda fase è l’identificazione o “login”, che deve essere prodotta ogni volta che l’utente vuole accedere al suo account.

Cos’è Username e Password

Tra i dati generati durante la creazione del conto, ce ne sono due fondamentali. Questi sono il nome utente e la password e sono scelti dall’utente stesso.

Questi dati sono quelli che ci permetteranno di accedere al conto in qualsiasi dispositivo in cui ci troviamo. Normalmente, quando si accede al conto, si effettua attraverso il “login” e per effettuare questo “login” è necessario introdurre nel sistema sia il nome utente scelto che la password (che deve essere personale e non trasferibile).

Tipi di Account

Account sociale

I conti sociali sono quelli creati nei social network. Attualmente esistono molte di queste reti che servono a collegare gli utenti tra loro e a tenersi informati su eventuali sviluppi che possono verificarsi in un’area di nostra competenza.

I conti sociali sono quelli in cui gli utenti mostrano un aspetto visibile meno fedele alla realtà. O per dirla in un altro modo, sono meno rigorosi nel permettere agli utenti di mostrare la veridicità dei loro profili. Tanto che nei social network è possibile creare profili di personaggi di fantasia o di narrativa. Inutile dire che si possono creare anche profili falsi.

Pertanto, è importante saper distinguere le relazioni che instauriamo con altri account e profili di utenti nei social network. È anche importante mantenere la privacy dei nostri dati ed essere sicuri delle informazioni che condividiamo con gli altri utenti.

Se siete minorenni e questo tema vi suscita domande, è importante che vi consultiate con un adulto di fiducia su ciò che dovreste e non dovreste fare con un account sui social media.

Account Email

Gli account di posta elettronica sono quelli che ti permettono uno spazio sicuro per gestire tutti i tuoi messaggi di posta elettronica. Sono tutti abbastanza simili e di solito lavorano in modo abbastanza sicuro.

Le grandi compagnie di internet offrono in genere la possibilità di creare gratuitamente un account di posta elettronica nei loro spazi. Questo perché i grandi marchi hanno bisogno di avere accesso a molti utenti ai quali poter offrire in seguito altri tipi di prodotti o servizi.

La maggior parte degli utenti digitali ha più di un account di posta elettronica con diversi provider, o anche lo stesso senza che questo sia un problema.

Account di messaggistica

Negli ultimi tempi si è assistito ad una proliferazione di tipi di account più moderni associati all’utilizzo di reti di telefonia mobile.

Questo è il caso dei conti di messaggistica. Si tratta di account nei servizi che consentono di inviare messaggi direttamente ad altri utenti attraverso il proprio dispositivo mobile o desktop.

Di solito sono associati a un numero di telefono perché gran parte del loro uso è fatto da questo dispositivo. Whatsapp, Telegram, Skype, sono alcuni esempi di questo tipo di servizio.

Account di servizi multimediali

I fornitori di servizi multimediali sono in espansione anche nel settore dei servizi. Principalmente quelli che si riferiscono a servizi di streaming di contenuti video come film e serie. Attualmente, i più noti sono Netflix, Hbo, Amazon Prime video, Disney, ecc.

Questi servizi sono principalmente a pagamento e quindi ogni volta che dovete utilizzare i contenuti che offrono, dovete accedere al vostro account.

L’aspetto positivo è che si può accedere al dispositivo che si è interessati a consumare i contenuti in qualsiasi momento. L’importante è che si tenga conto del fatto che la limitazione dei servizi è data dalla quantità di dispositivi che possono essere collegati simultaneamente.

Cioè, se si dispone di un account per 1 dispositivo, è possibile accedere ai servizi solo da 1 dispositivo, indipendentemente dal fatto che si tratti di un cellulare, di un tablet, di un PC o di un televisore, ma solo 1 può funzionare. Se si tratta di un account che si vuole utilizzare su più di un dispositivo (perché è più economico rispetto alla creazione di nuovi account), quello che si dovrebbe fare è promuovere l’account in modo da poter avere accesso simultaneo a più dispositivi.

Account di audio

Anche i contenuti audio sono in aumento. Ci sono principalmente due tipi di contenuti: podcast e audiolibri.

Nel caso dei podcast, i servizi sono di solito gratuiti e ci sono piattaforme come ivoox o spotify che li offrono a costo zero, perché i creatori dei contenuti sono pagati con altri mezzi. I contenuti dei podcast sono simili ai programmi radio tradizionali.

Il caso degli audiolibri è un po’ più costoso. Le aziende di solito richiedono il pagamento per consumare i contenuti degli audiolibri e questo implica che l’account creato in questi servizi sarà associato ad un costo, sia per consumo che per canone mensile. Anche se è più costoso, è un modo alternativo di consumare la narrativa nei momenti in cui non possiamo leggere, quindi è molto interessante.

Account nei sistemi operativi

I conti possono essere creati anche nei sistemi operativi dei computer. Questo permette a diversi utenti che condividono un computer di avere una prestazione e un aspetto personalizzati.

In generale, quando si accede al sistema, all’utente viene chiesto di identificarsi e in questo modo il sistema operativo sa quale utente si trova di fronte a lui.

La cosa principale da tenere in considerazione in questo tipo di account è che ci sono diversi livelli di permessi che possono essere dati ad ogni utente e questo differenzia le possibilità di interazione di questi con il computer.

Questo è un modo molto utile per tenere al sicuro alcune parti del sistema che non si vuole lasciare alla manipolazione di utenti inesperti o sconosciuti. L’account principale può mantenere i permessi di amministratore, mentre gli account secondari o ospiti possono avere un accesso limitato per l’utente.

Esempio di Account

Esaminiamo alcuni degli account più popolari su internet e vediamo cosa vi permette di fare ogni account.

Account Google

La creazione di un account Google è una delle cose più semplici che si possono fare su Internet, e lo si può fare facilmente anche seguendo la guida sul nostro sito web. Con questo account, google vi dà accesso a un numero infinito di potenti applicazioni.

Se si nota sulla home page di google, in alto a destra c’è un piccolo pulsante che dice: login. Da qui si può accedere all’account di google e poi si vedrà questo pulsante sostituito da un menu a cascata con molte icone.

Ognuna di queste icone è un’applicazione a cui si può accedere gratuitamente e tra queste ci sono: gmail (gestione della posta elettronica), google drive (gestione dei documenti online), sites (creazione di pagine web) e molte altre.

Tutto questo con un semplice account e il tuo nome utente e la tua password.

Account Netflix

Per creare un account netflix sono necessari un’e-mail e un sistema di pagamento. Si tratta di un account per i servizi Internet che consente di accedere ai contenuti della piattaforma. Il modo consueto per accedere alla piattaforma è attraverso un’App che si può far installare sul proprio televisore, tablet o cellulare.

Se non si desidera installare l’App è possibile accedervi anche da un browser web come Chrome o Firefox.

Avere questo account con il tuo nome utente e la tua password ti darà accesso a tutti i contenuti della piattaforma. Si tratta di un altro tipo di conto.

Account twitter

È uno dei più popolari account dei social network. Si tratta di un account che si crea facilmente con una semplice e-mail. È necessario creare un nome utente e una password. È un conto inaffidabile e, se lo si desidera, può essere creato come entità o come personaggio di fantasia o inventato.

Account Hackerato

Una delle cose peggiori che possono capitarti è che il tuo cellulare è stato violato. Ciò significa che qualcuno ha avuto accesso al vostro conto in modo improprio e questo viene fatto di solito per fini non legittimi.

Nel caso in cui vi sia successo questo, dovreste visitare le nostre guide per il recupero dell’account. Qui potete scoprire come modificare le vostre password o segnalare un hackeraggio.

 

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito.